CARITAS

bandiera ucraina

Lo scoppio del conflitto in Ucraina vede la rete Caritas impegnata a portare aiuto alla popolazione, grazie alla presenza sul territorio ucraino di Caritas Ukraine (Chiesa cattolica di rito bizantino) e Caritas Spes (Chiesa cattolica latina), che cercano di sostenere le famiglie in urgente stato di bisogno, attraverso queste attività

 

  • Servizi per l’accoglienza: luoghi sicuri, caldi, dotati di energia elettrica, dove le famiglie sfollate potranno ricevere informazioni aggiornate, pasti, forniture igieniche e un supporto psico-sociale;
  • Servizi di trasporto alle famiglie sfollate in modo che possano raggiungere amici e familiari;
  • Evacuazione e protezione dei bambini ospiti delle case famiglia;
  • Fornitura di pasti;
  • Servizio docce e lavanderia;
  • “Child Friendly Spaces”, luoghi dove viene offerto un sostegno psico-sociale ai bambini anche attraverso attività sportive e ricreative, piccoli laboratori, per aiutarli ad elaborare il trauma;
  • Supporto psicologico alle famiglie e alle persone con bisogni speciali.

La solidarietà si è estesa anche nei paesi limitrofi dove i profughi si stanno riversando e che stanno subendo il primo impatto delle conseguenze della fuga dalle zone di guerra. Come confermato dalle Caritas Nazionali e dai contatti locali, molti rifugiati, in particolare donne, bambini e anziani, arrivano in Moldova e in Romania camminando. Le Caritas della Polonia, Moldova e Romania, in collaborazione con istituzioni e le ong locali, sono allora in prima fila nell’organizzazione dell’accoglienza e chiedono un aiuto per far fronte a tale emergenza.

La Caritas Ambrosiana ha avviato quindi, a sostegno delle Caritas direttamente impegnate sul territorio, una raccolta fondi a cui anche la nostra Unità Pastorale aderisce. Le offerte possono essere messe nell’apposita cassetta in ogni chiesa dell’UP, oppure inviate tramite bonifico bancario sul conto corrente della Caritas dell’UNITÀ PASTORALE, di seguito indicato:

BPER BANCA - IBAN: IT14Y0538750260000042333034
Specificare come causale del bonifico: CONFLITTO IN UCRAINA.

 

Si segnala inoltre che la Caritas sta raccogliendo le offerte di disponibilità all’accoglienza di profughi provenienti dall’Ucraina da parte non solo di Parrocchie ma anche di privati cittadini. Chi fosse disponibile all’accoglienza, è invitato a trasmettere apposita segnalazione
all’Area Stranieri di Caritas Ambrosiana (indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.),
che sta raccogliendo le adesioni all’iniziativa.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Internet della Caritas Ambrosiana: www.caritasambrosiana.it.

Oltre a promuovere tale iniziativa, le nostre quattro parrocchie hanno messo a disposizione i due appartamenti liberi della casa parrocchiale di Lozza e dell’oratorio di Morazzone e hanno messo a disposizione il pulmino che sta viaggiando per portare in Italia (Cavaria) 2 donne e 4 bambini ( di 10, 8, 1 anno e mezzo), arriveranno lunedì.

PONTE%202